La Famiglia

La Famiglia
Eventi Scuola-Famiglia La cura e l’educazione dei bambini è una “responsabilità sociale” e pertanto sono chiamati a prendersene carico tanto gli educatori che i genitori, la cui relazione è determinante ai fini del successo scolastico e del permanere nel tempo dei risultati conseguiti rispetto allo sviluppo intellettuale e socio emotivo dei bambini.

Il coinvolgimento dei genitori è previsto lungo tutto l’arco dell’anno non solo per discutere della programmazione o dell’ organizzazione strutturale della scuola, ma ancora più puntualmente per la conoscenza della “storia” di ogni singolo bambino e per la discussione dei contenuti educativi. Agli incontri iniziali di presentazione ne seguiranno altri organizzati per illustrare, tramite diapositive, le attività specifiche in cui vengono coinvolti i loro bambini.

Inoltre nel corso dell’anno verranno organizzati incontri specifici su “Genitorialità responsabile” con l’obiettivo di far acquisire conoscenze sulla maturazione del bambino, e di metterli nelle condizioni di maturare consapevolezza riguardo gli stili educativi ed i valori cui essi si riferiscono.

 

 


IL PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA' SCUOLA-FAMIGLIA

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

 

  • far conoscere le proprie proposte educative e didattiche
  • progettare percorsi curricolari finalizzati al successo scolastico in riferimento alle capacità di ogni allievo
  • realizzare la flessibilità organizzativa didattica per migliorarne, così, l’efficacia
  • valutare l’efficacia e l’efficienza delle proposte
  • cercare, di concerto con la famiglia, le condizione per rendere il tempo scuola più rispondente ai bisogni degli alunni
  • rispettare gli indirizzi culturali e religiosi degli alunni e delle loro famiglie
  • garantire e favorire l’attuazione dell’Offerta Formativa, ponendo alunni, genitori, insegnanti e personale non docente nella condizione di esprimere al meglio il proprio ruolo
  • garantire e ogni componente scolastica la possibilità di esprimere e valorizzare la proprie potenzialità
  • garantire e favorire il dialogo, la collaborazione, il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica
  • cogliere i bisogni formativi degli alunni e della comunità in cui opera la scuola, per cercare risposte adeguate
  • far rispettare le norme sulla sicurezza

 

GLI INSEGNANTI SI IMPEGNANO A:

 

  • garantire competenza e professionalità
  • rispettare l’orario scolastico e garantire la propria presenza all’interno della classe o sezione
  • esprimere nuove progettualità e percorsi tesi al raggiungimento del successo formativo di ciascun alunno
  • favorire un clima sereno e positive relazioni interpersonali tra bambini e adulti
  • cercare strategie utili a rimuovere eventuali situazioni di emarginazione, disagio, difficoltà, demotivazione o scarso impegno
  • favorire l’integrazione e l’acquisizione, da parte degli alunni, di autonomia organizzativa, ponendo le basi cognitive, sociali ed emotive necessarie per una partecipazione consapevole alla vita sociale e culturale
  • infliggere provvedimenti disciplinari commisurati alla gravità del fatto, sempre con finalità educativa, tendendo al rafforzamento del senso di responsabilità e al ripristino di rapporti corretti all’interno della comunità scolastica
  • verificare l’acquisizione delle competenze
  • verificare i percorsi formativi e didattici elaborati, e valutare i risultati raggiunti dagli alunni, tenendo conto dell’impegno e delle capacità degli stessi
  • informare periodicamente le famiglie in relazione agli apprendimenti ed ai comportamenti

 

 

GLI ALUNNI SI IMPEGNANO A:

 

  • rispettare le regole fissate dall’organizzazione della scuola e le regole di comportamento condivise
  • rispettare i compagni e le loro opinioni anche se divergenti
  • imparare ad ascoltare, mettere in pratica i suggerimenti degli insegnanti sul piano dell’apprendimento e del comportamento
  • rispettare tutti gli adulti che si occupano della loro educazione: dirigente, insegnanti, personale, collaboratori
  • avere attenzione e rispetto nell’uso degli spazi, delle strutture, degli arredi, dei sussidi, nonché del materiale altrui e proprio
  • non creare disturbo o occasione di disturbo all’attività didattica mantenendo un comportamento corretto e rispettoso

 

I GENITORI SI IMPEGNANO A:

 

  • riconoscere il valore educativo della scuola e conoscerne l’Offerta Formativa
  • condividere atteggiamenti educativi analoghi a quelli scolastici
  • conoscere e rispettare le regole della scuola*
  • far frequentare con regolarità i propri figli
  • collaborare per favorire lo sviluppo formativo dei propri figli, riconoscendo e rispettando la professionalità di ogni insegnante
  • collaborare alle iniziative della scuola per la loro realizzazione sul piano operativo
  • partecipare agli incontri scuola-famiglia
  • informare la scuola di eventuali problemi personali e difficoltà che possano influenzare l’apprendimento o il comportamento (nel rispetto della privacy e del segreto professionale)

 

 

LE NOSTRE REGOLE A SCUOLA:

 

  • nel rispetto dello svolgimento delle attività curriculari ed extra-curriculari è opportuno che i genitori chiamino a scuola solo in casi di estrema necessità.
  • nel rispetto della privacy è assolutamente vietato chiedere contatti telefonici alle educatrici. Per qualunque comunicazione rivolgersi sempre alla responsabile della struttura.
  • se la lezione è iniziata i genitori sono pregati di restare davanti la porta della classe, lasciando che gli altri bambini già occupati in attività, non vengano distolti
  • non variare il menu se non necessario, il bambino si educa alla collettività, non siamo un ristorante.
  • è vietato l’accesso in cucina, non è igienico e potrebbe essere pericoloso.
  • rispettare l’orario di uscita, la compresenza di più bambini fuori orario renderebbe difficoltosa la gestione delle altre attività.
  • all’uscita non intrattenere troppo la maestra, gli altri bambini hanno bisogno di lei e della sua supervisione
  • far indossare la divisa, aumenta il senso di appartenenza al gruppo classe e scuola.
  • non portare giocattoli da casa (solo durante l’inserimento), potrebbero non essere idonei, né igienici.
  • tagliare le unghie, potrebbero graffiare altri bambini e se stessi.
  • posteggiare sempre in maniera ordinata anche in assenza di altre auto, potrebbero arrivarne altre e contemporaneamente.
  • sorvegliare sempre i propri figli una volta consegnati.